♦ IL CORPO-ENNIS e i numeri della sua arte ♦
L’apparato morfologico di Jessica Ennis è quello di una normolinea mesomorfa: alta 165 centimetri, per il pondus che mostra, avendo un indice costituzionale compreso tra 53 e 56, dovrebbe avere un peso-forma tra 56 e 61 chilogrammi. Dandole un pondus da 90 centimetri, l’indice costituzionale sarebbe pari a 54.44: difatti hips 90 x 100= 9000: altezza 165= I.C. 54.44; per questo motivo, dovrebbe pesare tra 59 e 60 chilogrammi, pertanto l’indice del pondus può essere: a) 165 – (peso 59+90=)149= I.P. 16 ; b)165 –(peso 60 +90=)150= I.P. 15. Il valore è quello definito ALTO( che è compreso nella forchetta tra 20 e 12, decrescendo è più alto e compatto): essendo  a metà del valore alto, il valore ALTO è di tipo mesomorfo, compatto.
Usando l’alfabeto-gancio in uso nella mnemotecnica, considerando la sequenza numerica composta da Indice costituzionale e Indice del pondus, avremo: 54.44= 5=L, 4=R, 4=R, 4=R ossia le consonanti, i ganci, dell’archetipo-sostantivo LURE, “adescamento”, e dello schema verbale corrispondente, “adescare”; l’indice del pondus 16= 1=T, 6=CH, ossia le consonanti dell’archetipo-sostantivo TOUCH, “tocco”. Il sintagma nominale che definisce l’assetto morfologico di Jessica Ennis sarebbe: LURE’S TOUCH, “il tocco dell’adescamento”, “il tocco dell’adescare”. Se è in uso il pondus con valore 15, potremo avere, per 15, 1=D e 5=L,  “deal”(affare, mano, quantità, legno) , che, connesso a “lure”,produrrebbe il sintagma nominale: LURE’S DEAL, “l’affare dell’adescamento”; “il legno per adescare”; “la mano(nelle carte) dell’adescamento”. Se 15 è invece “doll”, essendo “bambola”, si fa presto a vedere la didascalia del corpo-Ennis. Se 15 è “dale”, il corpo-Ennis sarebbe la “vallata dell’adescamento”, che per quanto sia estesa e solida la superficie del pondus si  vedrà quanto tempo ci vorrà al visionatore per attraversarla tutta. Per 15 come “dual”, “doppio”,”duplice”, il visionatore del corpo-Ennis farà impennare il suo oggetto “a” al meridiano come “doppio per adescare” o “duplice adescamento”.
La patagonica Ennis ha correlazioni con i vettori Lilith e il mezzo punto Sole│Plutone che nel cosmogramma Ebertin a 90° sono in rapporto frontale: 53╪7-8.
Tenuto conto che a 54, in congiunzione con Lilith, c’è il vettore dell’espansione e dell’esposizione, Giove, che fa da mezzo punto tra la stessa Lilith e Marte a 57(=237, Scorpione, il segno del podice), si capisce come avvenga la formalizzazione atletica(Marte) e spettacolare(Giove) di quersto patagonico macchinario morfologico allestito per il godimento dell’occhio del visionatore.
Anche la patalubenika Alenka Bikar è nata a gennaio e, come la Ennis, ha Giove in Acquario e un indice costituzionale pari a 54 da normolinea mesomorfa compatta. Le ragioni adescatrici della Bikar sono tese dalla stessa Lilith, che, sì, non è sul grado 23 del podice come quello della Ennis, ma rende patagonici i vettori Mercurio│Sole in Capricorno e Chirone in Ariete. Sono speculari questi numeri(1)  del patagonismo Ennis-Bikar a quelli dell’antesignana dell’esposizione patatletica del podice Chandra Cheeseborough, anch’essa nata a gennaio, alla fine della prima decade: il punctum Sole│Nodo│Lilith francese, speculare con la Bikar, con cui rapporta anche Luna│Venere a 34 con Marte(Bikar). Con la Ennis, esemplare il punctum Mercurio│Plutone, l’incanto diabolico e atletico dell’esserci.▌by v.s.gaudio ▌
(1)Nel numero dimora l’arte e nell’arte il calcolo; il numero ha origine dalle circostanze, le astuzie scaturiscono dall’animo, questo sta scritto nel Discorso generale dei Trentasei stratagemmi, Sanshiliu ji; perciò, nel rapporto tra “arte” e “numero”, quest’ultimo, che rappresenta la realtà oggettiva, è primario, e l’arte, che genera le astuzie soggettive, è secondaria. Il numero produce l’”arte” e la determina; se esso muta, muta anche l’arte. ♦ IL CORPO-ENNIS e i numeri della sua arte ♦
L’apparato morfologico di Jessica Ennis è quello di una normolinea mesomorfa: alta 165 centimetri, per il pondus che mostra, avendo un indice costituzionale compreso tra 53 e 56, dovrebbe avere un peso-forma tra 56 e 61 chilogrammi. Dandole un pondus da 90 centimetri, l’indice costituzionale sarebbe pari a 54.44: difatti hips 90 x 100= 9000: altezza 165= I.C. 54.44; per questo motivo, dovrebbe pesare tra 59 e 60 chilogrammi, pertanto l’indice del pondus può essere: a) 165 – (peso 59+90=)149= I.P. 16 ; b)165 –(peso 60 +90=)150= I.P. 15. Il valore è quello definito ALTO( che è compreso nella forchetta tra 20 e 12, decrescendo è più alto e compatto): essendo  a metà del valore alto, il valore ALTO è di tipo mesomorfo, compatto.
Usando l’alfabeto-gancio in uso nella mnemotecnica, considerando la sequenza numerica composta da Indice costituzionale e Indice del pondus, avremo: 54.44= 5=L, 4=R, 4=R, 4=R ossia le consonanti, i ganci, dell’archetipo-sostantivo LURE, “adescamento”, e dello schema verbale corrispondente, “adescare”; l’indice del pondus 16= 1=T, 6=CH, ossia le consonanti dell’archetipo-sostantivo TOUCH, “tocco”. Il sintagma nominale che definisce l’assetto morfologico di Jessica Ennis sarebbe: LURE’S TOUCH, “il tocco dell’adescamento”, “il tocco dell’adescare”. Se è in uso il pondus con valore 15, potremo avere, per 15, 1=D e 5=L,  “deal”(affare, mano, quantità, legno) , che, connesso a “lure”,produrrebbe il sintagma nominale: LURE’S DEAL, “l’affare dell’adescamento”; “il legno per adescare”; “la mano(nelle carte) dell’adescamento”. Se 15 è invece “doll”, essendo “bambola”, si fa presto a vedere la didascalia del corpo-Ennis. Se 15 è “dale”, il corpo-Ennis sarebbe la “vallata dell’adescamento”, che per quanto sia estesa e solida la superficie del pondus si  vedrà quanto tempo ci vorrà al visionatore per attraversarla tutta. Per 15 come “dual”, “doppio”,”duplice”, il visionatore del corpo-Ennis farà impennare il suo oggetto “a” al meridiano come “doppio per adescare” o “duplice adescamento”.
La patagonica Ennis ha correlazioni con i vettori Lilith e il mezzo punto Sole│Plutone che nel cosmogramma Ebertin a 90° sono in rapporto frontale: 53╪7-8.
Tenuto conto che a 54, in congiunzione con Lilith, c’è il vettore dell’espansione e dell’esposizione, Giove, che fa da mezzo punto tra la stessa Lilith e Marte a 57(=237, Scorpione, il segno del podice), si capisce come avvenga la formalizzazione atletica(Marte) e spettacolare(Giove) di quersto patagonico macchinario morfologico allestito per il godimento dell’occhio del visionatore.
Anche la patalubenika Alenka Bikar è nata a gennaio e, come la Ennis, ha Giove in Acquario e un indice costituzionale pari a 54 da normolinea mesomorfa compatta. Le ragioni adescatrici della Bikar sono tese dalla stessa Lilith, che, sì, non è sul grado 23 del podice come quello della Ennis, ma rende patagonici i vettori Mercurio│Sole in Capricorno e Chirone in Ariete. Sono speculari questi numeri(1)  del patagonismo Ennis-Bikar a quelli dell’antesignana dell’esposizione patatletica del podice Chandra Cheeseborough, anch’essa nata a gennaio, alla fine della prima decade: il punctum Sole│Nodo│Lilith francese, speculare con la Bikar, con cui rapporta anche Luna│Venere a 34 con Marte(Bikar). Con la Ennis, esemplare il punctum Mercurio│Plutone, l’incanto diabolico e atletico dell’esserci.▌by v.s.gaudio ▌
(1)Nel numero dimora l’arte e nell’arte il calcolo; il numero ha origine dalle circostanze, le astuzie scaturiscono dall’animo, questo sta scritto nel Discorso generale dei Trentasei stratagemmi, Sanshiliu ji; perciò, nel rapporto tra “arte” e “numero”, quest’ultimo, che rappresenta la realtà oggettiva, è primario, e l’arte, che genera le astuzie soggettive, è secondaria. Il numero produce l’”arte” e la determina; se esso muta, muta anche l’arte. ♦ IL CORPO-ENNIS e i numeri della sua arte ♦
L’apparato morfologico di Jessica Ennis è quello di una normolinea mesomorfa: alta 165 centimetri, per il pondus che mostra, avendo un indice costituzionale compreso tra 53 e 56, dovrebbe avere un peso-forma tra 56 e 61 chilogrammi. Dandole un pondus da 90 centimetri, l’indice costituzionale sarebbe pari a 54.44: difatti hips 90 x 100= 9000: altezza 165= I.C. 54.44; per questo motivo, dovrebbe pesare tra 59 e 60 chilogrammi, pertanto l’indice del pondus può essere: a) 165 – (peso 59+90=)149= I.P. 16 ; b)165 –(peso 60 +90=)150= I.P. 15. Il valore è quello definito ALTO( che è compreso nella forchetta tra 20 e 12, decrescendo è più alto e compatto): essendo  a metà del valore alto, il valore ALTO è di tipo mesomorfo, compatto.
Usando l’alfabeto-gancio in uso nella mnemotecnica, considerando la sequenza numerica composta da Indice costituzionale e Indice del pondus, avremo: 54.44= 5=L, 4=R, 4=R, 4=R ossia le consonanti, i ganci, dell’archetipo-sostantivo LURE, “adescamento”, e dello schema verbale corrispondente, “adescare”; l’indice del pondus 16= 1=T, 6=CH, ossia le consonanti dell’archetipo-sostantivo TOUCH, “tocco”. Il sintagma nominale che definisce l’assetto morfologico di Jessica Ennis sarebbe: LURE’S TOUCH, “il tocco dell’adescamento”, “il tocco dell’adescare”. Se è in uso il pondus con valore 15, potremo avere, per 15, 1=D e 5=L,  “deal”(affare, mano, quantità, legno) , che, connesso a “lure”,produrrebbe il sintagma nominale: LURE’S DEAL, “l’affare dell’adescamento”; “il legno per adescare”; “la mano(nelle carte) dell’adescamento”. Se 15 è invece “doll”, essendo “bambola”, si fa presto a vedere la didascalia del corpo-Ennis. Se 15 è “dale”, il corpo-Ennis sarebbe la “vallata dell’adescamento”, che per quanto sia estesa e solida la superficie del pondus si  vedrà quanto tempo ci vorrà al visionatore per attraversarla tutta. Per 15 come “dual”, “doppio”,”duplice”, il visionatore del corpo-Ennis farà impennare il suo oggetto “a” al meridiano come “doppio per adescare” o “duplice adescamento”.
La patagonica Ennis ha correlazioni con i vettori Lilith e il mezzo punto Sole│Plutone che nel cosmogramma Ebertin a 90° sono in rapporto frontale: 53╪7-8.
Tenuto conto che a 54, in congiunzione con Lilith, c’è il vettore dell’espansione e dell’esposizione, Giove, che fa da mezzo punto tra la stessa Lilith e Marte a 57(=237, Scorpione, il segno del podice), si capisce come avvenga la formalizzazione atletica(Marte) e spettacolare(Giove) di quersto patagonico macchinario morfologico allestito per il godimento dell’occhio del visionatore.
Anche la patalubenika Alenka Bikar è nata a gennaio e, come la Ennis, ha Giove in Acquario e un indice costituzionale pari a 54 da normolinea mesomorfa compatta. Le ragioni adescatrici della Bikar sono tese dalla stessa Lilith, che, sì, non è sul grado 23 del podice come quello della Ennis, ma rende patagonici i vettori Mercurio│Sole in Capricorno e Chirone in Ariete. Sono speculari questi numeri(1)  del patagonismo Ennis-Bikar a quelli dell’antesignana dell’esposizione patatletica del podice Chandra Cheeseborough, anch’essa nata a gennaio, alla fine della prima decade: il punctum Sole│Nodo│Lilith francese, speculare con la Bikar, con cui rapporta anche Luna│Venere a 34 con Marte(Bikar). Con la Ennis, esemplare il punctum Mercurio│Plutone, l’incanto diabolico e atletico dell’esserci.▌by v.s.gaudio ▌
(1)Nel numero dimora l’arte e nell’arte il calcolo; il numero ha origine dalle circostanze, le astuzie scaturiscono dall’animo, questo sta scritto nel Discorso generale dei Trentasei stratagemmi, Sanshiliu ji; perciò, nel rapporto tra “arte” e “numero”, quest’ultimo, che rappresenta la realtà oggettiva, è primario, e l’arte, che genera le astuzie soggettive, è secondaria. Il numero produce l’”arte” e la determina; se esso muta, muta anche l’arte. ♦ IL CORPO-ENNIS e i numeri della sua arte ♦
L’apparato morfologico di Jessica Ennis è quello di una normolinea mesomorfa: alta 165 centimetri, per il pondus che mostra, avendo un indice costituzionale compreso tra 53 e 56, dovrebbe avere un peso-forma tra 56 e 61 chilogrammi. Dandole un pondus da 90 centimetri, l’indice costituzionale sarebbe pari a 54.44: difatti hips 90 x 100= 9000: altezza 165= I.C. 54.44; per questo motivo, dovrebbe pesare tra 59 e 60 chilogrammi, pertanto l’indice del pondus può essere: a) 165 – (peso 59+90=)149= I.P. 16 ; b)165 –(peso 60 +90=)150= I.P. 15. Il valore è quello definito ALTO( che è compreso nella forchetta tra 20 e 12, decrescendo è più alto e compatto): essendo  a metà del valore alto, il valore ALTO è di tipo mesomorfo, compatto.
Usando l’alfabeto-gancio in uso nella mnemotecnica, considerando la sequenza numerica composta da Indice costituzionale e Indice del pondus, avremo: 54.44= 5=L, 4=R, 4=R, 4=R ossia le consonanti, i ganci, dell’archetipo-sostantivo LURE, “adescamento”, e dello schema verbale corrispondente, “adescare”; l’indice del pondus 16= 1=T, 6=CH, ossia le consonanti dell’archetipo-sostantivo TOUCH, “tocco”. Il sintagma nominale che definisce l’assetto morfologico di Jessica Ennis sarebbe: LURE’S TOUCH, “il tocco dell’adescamento”, “il tocco dell’adescare”. Se è in uso il pondus con valore 15, potremo avere, per 15, 1=D e 5=L,  “deal”(affare, mano, quantità, legno) , che, connesso a “lure”,produrrebbe il sintagma nominale: LURE’S DEAL, “l’affare dell’adescamento”; “il legno per adescare”; “la mano(nelle carte) dell’adescamento”. Se 15 è invece “doll”, essendo “bambola”, si fa presto a vedere la didascalia del corpo-Ennis. Se 15 è “dale”, il corpo-Ennis sarebbe la “vallata dell’adescamento”, che per quanto sia estesa e solida la superficie del pondus si  vedrà quanto tempo ci vorrà al visionatore per attraversarla tutta. Per 15 come “dual”, “doppio”,”duplice”, il visionatore del corpo-Ennis farà impennare il suo oggetto “a” al meridiano come “doppio per adescare” o “duplice adescamento”.
La patagonica Ennis ha correlazioni con i vettori Lilith e il mezzo punto Sole│Plutone che nel cosmogramma Ebertin a 90° sono in rapporto frontale: 53╪7-8.
Tenuto conto che a 54, in congiunzione con Lilith, c’è il vettore dell’espansione e dell’esposizione, Giove, che fa da mezzo punto tra la stessa Lilith e Marte a 57(=237, Scorpione, il segno del podice), si capisce come avvenga la formalizzazione atletica(Marte) e spettacolare(Giove) di quersto patagonico macchinario morfologico allestito per il godimento dell’occhio del visionatore.
Anche la patalubenika Alenka Bikar è nata a gennaio e, come la Ennis, ha Giove in Acquario e un indice costituzionale pari a 54 da normolinea mesomorfa compatta. Le ragioni adescatrici della Bikar sono tese dalla stessa Lilith, che, sì, non è sul grado 23 del podice come quello della Ennis, ma rende patagonici i vettori Mercurio│Sole in Capricorno e Chirone in Ariete. Sono speculari questi numeri(1)  del patagonismo Ennis-Bikar a quelli dell’antesignana dell’esposizione patatletica del podice Chandra Cheeseborough, anch’essa nata a gennaio, alla fine della prima decade: il punctum Sole│Nodo│Lilith francese, speculare con la Bikar, con cui rapporta anche Luna│Venere a 34 con Marte(Bikar). Con la Ennis, esemplare il punctum Mercurio│Plutone, l’incanto diabolico e atletico dell’esserci.▌by v.s.gaudio ▌
(1)Nel numero dimora l’arte e nell’arte il calcolo; il numero ha origine dalle circostanze, le astuzie scaturiscono dall’animo, questo sta scritto nel Discorso generale dei Trentasei stratagemmi, Sanshiliu ji; perciò, nel rapporto tra “arte” e “numero”, quest’ultimo, che rappresenta la realtà oggettiva, è primario, e l’arte, che genera le astuzie soggettive, è secondaria. Il numero produce l’”arte” e la determina; se esso muta, muta anche l’arte.

♦ IL CORPO-ENNIS e i numeri della sua arte ♦
L’apparato morfologico di Jessica Ennis è quello di una normolinea mesomorfa: alta 165 centimetri, per il pondus che mostra, avendo un indice costituzionale compreso tra 53 e 56, dovrebbe avere un peso-forma tra 56 e 61 chilogrammi. Dandole un pondus da 90 centimetri, l’indice costituzionale sarebbe pari a 54.44: difatti hips 90 x 100= 9000: altezza 165= I.C. 54.44; per questo motivo, dovrebbe pesare tra 59 e 60 chilogrammi, pertanto l’indice del pondus può essere: a) 165 – (peso 59+90=)149= I.P. 16 ; b)165 –(peso 60 +90=)150= I.P. 15. Il valore è quello definito ALTO( che è compreso nella forchetta tra 20 e 12, decrescendo è più alto e compatto): essendo a metà del valore alto, il valore ALTO è di tipo mesomorfo, compatto.
Usando l’alfabeto-gancio in uso nella mnemotecnica, considerando la sequenza numerica composta da Indice costituzionale e Indice del pondus, avremo: 54.44= 5=L, 4=R, 4=R, 4=R ossia le consonanti, i ganci, dell’archetipo-sostantivo LURE, “adescamento”, e dello schema verbale corrispondente, “adescare”; l’indice del pondus 16= 1=T, 6=CH, ossia le consonanti dell’archetipo-sostantivo TOUCH, “tocco”. Il sintagma nominale che definisce l’assetto morfologico di Jessica Ennis sarebbe: LURE’S TOUCH, “il tocco dell’adescamento”, “il tocco dell’adescare”. Se è in uso il pondus con valore 15, potremo avere, per 15, 1=D e 5=L, “deal”(affare, mano, quantità, legno) , che, connesso a “lure”,produrrebbe il sintagma nominale: LURE’S DEAL, “l’affare dell’adescamento”; “il legno per adescare”; “la mano(nelle carte) dell’adescamento”. Se 15 è invece “doll”, essendo “bambola”, si fa presto a vedere la didascalia del corpo-Ennis. Se 15 è “dale”, il corpo-Ennis sarebbe la “vallata dell’adescamento”, che per quanto sia estesa e solida la superficie del pondus si vedrà quanto tempo ci vorrà al visionatore per attraversarla tutta. Per 15 come “dual”, “doppio”,”duplice”, il visionatore del corpo-Ennis farà impennare il suo oggetto “a” al meridiano come “doppio per adescare” o “duplice adescamento”.
La patagonica Ennis ha correlazioni con i vettori Lilith e il mezzo punto Sole│Plutone che nel cosmogramma Ebertin a 90° sono in rapporto frontale: 53╪7-8.
Tenuto conto che a 54, in congiunzione con Lilith, c’è il vettore dell’espansione e dell’esposizione, Giove, che fa da mezzo punto tra la stessa Lilith e Marte a 57(=237, Scorpione, il segno del podice), si capisce come avvenga la formalizzazione atletica(Marte) e spettacolare(Giove) di quersto patagonico macchinario morfologico allestito per il godimento dell’occhio del visionatore.
Anche la patalubenika Alenka Bikar è nata a gennaio e, come la Ennis, ha Giove in Acquario e un indice costituzionale pari a 54 da normolinea mesomorfa compatta. Le ragioni adescatrici della Bikar sono tese dalla stessa Lilith, che, sì, non è sul grado 23 del podice come quello della Ennis, ma rende patagonici i vettori Mercurio│Sole in Capricorno e Chirone in Ariete. Sono speculari questi numeri(1) del patagonismo Ennis-Bikar a quelli dell’antesignana dell’esposizione patatletica del podice Chandra Cheeseborough, anch’essa nata a gennaio, alla fine della prima decade: il punctum Sole│Nodo│Lilith francese, speculare con la Bikar, con cui rapporta anche Luna│Venere a 34 con Marte(Bikar). Con la Ennis, esemplare il punctum Mercurio│Plutone, l’incanto diabolico e atletico dell’esserci.▌by v.s.gaudio
(1)Nel numero dimora l’arte e nell’arte il calcolo; il numero ha origine dalle circostanze, le astuzie scaturiscono dall’animo, questo sta scritto nel Discorso generale dei Trentasei stratagemmi, Sanshiliu ji; perciò, nel rapporto tra “arte” e “numero”, quest’ultimo, che rappresenta la realtà oggettiva, è primario, e l’arte, che genera le astuzie soggettive, è secondaria. Il numero produce l’”arte” e la determina; se esso muta, muta anche l’arte.

La patagonica per lo shummulo del giorno ♦ La patagonica per lo shummulo-a-bragalla del 20 settembre 2014

Si është fjalë e ndyrë, qual è la parola?

D’altronde Marrës che è Marus è la ricevente,
la destinataria e nel gioco alla mutola, nel gioco
alla Memec, qual è la parola? Comment dire
marrëzija, cioè “pazzija”, folleggia, marrëzija
qual è la parola, questo,
questo questo, ky, ky ky, ky këtú, questo qui,
terë ky ky këtú, Marrëzija tëre ky këtú,
qual è la parola, fjalë, o fjalë e ndyrë[i],
o fjalë e pisët[ii], shoh, vedere,
o shoh tregoj, far vedere,
o shihem, vedersi, marrijë o marra, che è
il ricevimento, la presa,
quale, si, dhe ky, e dove
si është fjalë e ndyrë?
Rroccëka, marrëzija atje poshtë[iii]
si ky, quale dove,
atij vend, in quel posto,
ky Maruzia marrëzija e marr,
si është fjalë endyrë,
marrëzija shoh si,
tërë ky këtú bythë e rroccëka[iv],
atjé larg atjé poshtë[v]
terë ky këtú
Marrëzija shoh si[vi]
Marr, kap , qual è la parola
Kap-rroccëka?[vii]
Bragalla? Brekë-kap?
Atjé larg atjé poshtë
në lehtë si marrëzija në Bragalla[viii]
si
si është fjalë

________________________________________
[i] La parolaccia.
[ii] E’ sempre la parolaccia.
[iii] Cazzo, imbarcarsi follemente laggiù.
[iv] Tutto questo qui culo e cazzo.
[v] Là lontano laggiù.
[vi] Mania, follìa, di vedere quale, come.
[vii] Prendere, afferrare, cazzi?
[viii] A lieve come ci si imbarca follemente a Bragalla.

▐ da : v.s. gaudiobragalla © 2007▐

(Fonte: kittenswithoutmittens)

La patagonica per lo shummulo del giorno 2 ♦ Simone Rocha per lo shummulo-a-bragalla del 19 settembre 2014

romanticperversions:

simone rocha, ph. jeff hahn for ssaw.

(Fonte: opaqueglitter)

La patagonica per lo shummulo del giorno ♦ La patagonica per lo shummulo-a-bragalla del 19 settembre 2014

romanticperversions:

Saint Laurent, fall 2014

(Fonte: sinolia)

La patagonica per lo shummulo del giorno 3  ♦ Jessica Haye è la patagonica per lo shummulo-a-bragalla

kitty-en-classe:

the collaborationist (Jessica Haye & Clark Hsiao)

La patagonica per lo shummulo del giorno 2  ♦ La patagonica per lo shummulo-a-bragalla del 18 settembre 2014

La patagonica per lo shummulo del giorno 2  ♦ La patagonica per lo shummulo-a-bragalla del 18 settembre 2014

(Fonte: death-by-elocution)

La patagonica per lo shummulo del giorno│ La patagonica per lo shummulo-a-bragalla del 18 settembre 2014

(Fonte: bloodoftheyoung)

La patagonica per lo shummulo del giorno2 ♦ La patagonica per lo shummulo-whoa-a-bragalla del 17 settembre 2014

retrogasm:

Whoa…

La patagonica per lo shummulo del giorno ♦ La patagonica per lo shummulo-a-bragalla del 17 settembre 2014

danishprinciple:

Scott Hall

La patagonica per lo shummulo del giorno 2♦ Demi Moore-Penthouse 1981 per lo shummulo-a-pelo del 16 settembre 2014

Demi Moore ● Penthouse Spain (March 1981)

(Fonte: danishprinciple)