Margarita è Lazare o Dirty?

· (I PIEDI MATERNI)


I
a Dirty perduta, e singhiozzavo, allora in fondo
una puerilità senza fine
pensavo ancora a Lazare
e ogni volta, dopo parole sgradevoli, i sinistri
non esisteva nulla, e Lazare
l’andatura a scatti, una specie di silenzio sentivo
un aspetto ridicolo
in preda all’ilarità


Mi misi a ridere con loro, anch’io     Poi
in una via deserta ho camminato
nella via in cui abito


le ragazze leggere ed eccitate, a tal punto
erano belle e fresche, completamente nude
così in bilico,
e trovarmi per terra, la mia esistenza
un fazzoletto, la faccia sudata, ero rosso
in mezzo alle ballerine nude


più bella, dea era interamente nuda
la luce violetta, un’eleganza delicata,
l’incredibile del pallore, quelle natiche nude, svuotato
allo Sphynx. Desideravo


una salsiccia arrostita, in quel luogo avvilente
donne vecchie e brutte
con tutte le porte aperte.
                                     (le entità che portano significato
                                                     nel posto del contesto
                                                                entro la parola
                              dal punto di vista da cui si considera
                                                 il loro posto nel contesto)


Edith ha telefonato da Brighton.

v.s.gaudio, dirty-love.l’amour-bleu.la stimmung con georges bataille
Margarita Babina by Josh Wool

  1. postato da mianonnadellozen